,

Attacco hacker a Uber: Dichiarazione di Antonello Soro, Presidente dell’Autorità Garante per la privacy.

car-3265470_640

Il Presidente dell’Autorità Garante per la privacy esprime una forte preoccupazione per la violazione subita da Uber, denunciata con ritardo dalla società americana.

Il Presidente Soro informa che hanno provveduto ad aprire un’istruttoria per raccogliere tutti gli elementi utili per valutare il carico del data breach e determinare le azioni da avviare per tutelare gli eventuali cittadini italiani coinvolti.

Di sicuro ciò che si evidenzia, in una multinazionale digitale come Uber, prosegue nella sua dichiarazione il Presidente, è la palese carenza di idonee misure di sicurezza a protezione dei dati e preoccupante è la poca trasparenza nei confronti degli utenti, per la quale si inizierà a svolgere delle indagini.

Doc-Web:7187968

Data:22/11/17 Sito del Garante

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *