, ,

Caso Cambridge Analytica il Gruppo “Articolo 29” istituisce un Gruppo di lavoro sui social media

concept-2959618_640

L’11 aprile a Bruxelles il Gruppo di lavori WP29 ha dichiarato di sostenere le indagini che le autorità nazionali sulla privacy hanno avviato sulla raccolta di dati utilizzati dai social media o attraverso di loro, inoltre il WP29 avvierà un gruppo di lavoro sui social con lo scopo di determinare in questo settore una strategia a lungo termine.

Andrea Jelinek, Presidente del WP29, ha sottolineato l’impegno per collaborare ed assistere alle indagini con l’autorità privacy del Regno Unito per ciò che concerne i fatti su Facebook e Cambridge Analytica, ed ha ribadito la cooperazione anche tramite Facebook Contact Group, che comprende le autorità per la protezione dei dati di Belgio, Francia, Germania (Amburgo), Paesi Bassi e Spagna per formare un unico fronte, in modo tale da assicurare nuove regole per la protezione dei dati e tutelare le persone dagli utilizzi illeciti dei loro dati sui social.

Soprattutto, ribadisce la Presidente, un social che fattura miliardi di dollari non può cavarsela con un semplice “mi spiace”.

Lo scopo è guardare più lontano ed è per questo che è stato istituito un Gruppo di lavoro sui social. Oramai si è compreso che i social sono bacini dove raccogliere dati per altre finalità e il WP29 è consapevole che le problematiche sono ancora più ampie e coinvolgono altri soggetti come gli sviluppatori di app; il Gruppo di lavoro sui social proseguirà la sua opera una volta che il Comitato europeo avrà avviato la propria attività, il Comitato disporrà di ampi poteri a garanzia di un’applicazione efficace del Regolamento.

Il WP29 per ora si riunisce a Bruxelles. Il prossimo 25 maggio, con l’entrata in vigore del Regolamento sulla protezione dei dati, sarà sostituito dal Comitato europeo per la protezione dei dati.

Doc-Web:8360015

Data:11/04/18 Sito del Garante

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *